FRANCESCO SAVOIA E CITYCAR BARI SONO I CAMPIONI SMART E-CUP 2021

In Automobilismo

Doppietta in gara e titolo per l’accoppiata barese, Azzoli e Special Car Vice-Campioni al termine di un’annata incredibile

Campagnano di Roma, RM, 29 novembre 2021 – #francescosavoia e CityCar Bari sono i Campioni Italiani #smartecup2021. Lo storico successo è arrivato al termine di un esaltante duello durato tutta la stagione con la Special Car e Riccardo Azzoli, che con 2 vittorie e 7 podi sono i nuovi Vice-Campioni. Colpo di reni di Gabriele Torelli e AutoTorino, che nell’ultimo weekend di Vallelunga si assicurano il terzo posto in Campionato. Grande successo di pubblico, con migliaia di appassionati a seguire le gesta dei gladiatori elettrici in live streaming sugli oltre 60 portali internet collegati.

Si conferma Campione Challenger Marco Mosconi con Bonera Group, mentre Filippo Bencivenni regala a StarEmilia by Penske Italia il titolo tricolore tra gli Junior. Miglior rookie della stagione è risultato Mattia Carlotto, 16enne talento al debutto con Trivellato #racing.

Gara 1
La prima gara del weekend ha visto il duello tra il poleman Torelli e Savoia nelle fasi iniziali della corsa, fino a quando il pilota di AutoTorino non è incappato in un testacoda che gli ha fatto perdere terreno. La CityCar Bari si è così involata al comando senza rivali, transitando sotto la bandiera a scacchi con quasi 10 secondi di vantaggio sugli inseguitori e portando il distacco dal leader ad appena sette lunghezze quando a mancare c’era una sola gara dal termine. Dietro Savoia, una spettacolare lotta eleggeva Azzoli sul secondo gradino del podio, mentre è stata una incredibile volata con tre #auto racchiuse in appena 5 centesimi di secondo a decidere il terzo posto: alla fine ha prevalso la Rstar di Giuseppe De Pasquale su L’Auto di Luigi Ferrara e l’AutoTorino del rimontante Torelli. Sesta posizione per Vittorio Ghirelli con Mercedes-Benz Roma, rallentato da un guasto a metà gara, mentre grazie all’ottimo settimo posto in gara ma primo tra i piloti Challenger, Marco Mosconi è balzato in testa alla speciale classifica di categoria con la Bonera Group. Ottima prestazione anche per Filippo Bencivenni, ottavo sul traguardo e secondo tra i Challenger. Il pilota di StarEmilia by Penske Italia ha conquistato anche la vittoria tra gli Junior, creandosi così un margine di sicurezza in ottica campionato su Carlotto, decimo assoluto e terzo tra i giovani talenti. Al ritorno in pista, Leonardo Arduini ha colto subito la nona posizione assoluta e il doppio podio sia nel Trofeo Challenger sia in quello Junior.

Gara 2
La griglia invertita dell’ultima corsa della stagione ha salutato tutti gli appassionati con i due sfidanti al titolo affiancati in 16esima e 17esima posizione. Carboni con la E-Gino ha comandato le fasi iniziali di gara controllando la Novelli 1934 di Lorenzo Longo e la MERBAG Milano di Alberto Naska, scattato dalla prima fila. A metà schieramento, Savoia è partito con il coltello tra i denti con un primo giro al cardiopalma e 12 posizioni recuperate con la determinazione del Campione. Più cauto ma altrettanto efficace Azzoli, che è riuscito a rimanere sempre in scia al rivale al titolo. Il duo ha poi raggiunto il nuovo race leader Torelli, che aveva nel mirino la terza posizione in campionato. E’ nata una nuova spettacolare battaglia che ha visto primeggiare Savoia che, grazie ai punti della vittoria, del giro veloce e della miglior rimonta, ha potuto mettere le mani sulla corona tricolore, mentre Torelli e Azzoli si sono battuti fino all’ultimo metro per la seconda posizione, terminando in questo ordine sotto la bandiera a scacchi ma a posizioni invertite nella classifica finale di campionato. Quarta posizione per un ottimo Carboni, che ha preceduto Ghirelli e De Pasquale. Ha chiuso settimo dopo una bella rimonta e la sfortuna di Gara 1 Fulvio Ferri, appena davanti al compagno di squadra in casa MERBAG Milano Alberto Naska, che ha così messo le mani sulla vittoria di tappa nella classifica Challenger. Ferrara e la Venus di Capra hanno chiuso la Top10. Duello al fotofinish per il titolo Challenger, andato a Mosconi che ha preceduto sul traguardo la ComerSud di Calvagni per appena tre decimi di secondo, andando così a completare il podio di categoria. E’ stato invece Arduini a imporsi tra gli Junior, davanti a Carlotto e al neocampione 2021 Bencivenni.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa da scaricare

Mobile Sliding Menu

Privacy Policy Cookie Policy